Cappella Palatina

L’entrata è al primo piano di una galleria aperta. Niente la indica. Varcai la porta, credendo di entrare in un corridoio qualunque: era la cappella famosa.

Macchinalmente, subito mi tolsi il berretto. Ma mi pare che mi sarei scoperto, istintivamente, fin dalla soglia, davanti a una delle prodigiose manifestazioni di bellezza che siano al mondo. Si ammira ancor prima di riflettere e comprendere: prima di aver visto tutto, si è presi ed è una delle più vive emozioni che io abbia mai provato, quasi una presa di possesso di tutto il mio essere: la testa, gli occhi e il cuore, da questo gioiello di trentacinque metri su dodici, da questa chiesa meravigliosa, che piove luce d’oro dai suoi mosaici, che scintilla nella bianchezza dei suoi marmi, armoniosa per le sue linee purissime, per i suoi colori e le sue luci… Allora ho benedetto gli ammirevoli artisti – i cui nomi non sono neanche rimasti – che hanno saputo fare quest’opera superba che è la Palatina.

(Impressioni dello scrittore francese A. Dry, 1903)

La Cappella Palatina dista circa 4 minuti a piedi dal B&B Palazzo Reale. Per raggiungerla, basta attraversare Piazza Indipendenza.

Puoi trovare le informazioni sugli orari delle visite e sulle tariffe d’ingresso sulla pagina dedicata del sito della Fondazione Federico Secondo.