Palazzo d’Orleans

Il Palazzo d’Orleans è un palazzo di Palermo edificato nel 1700 e dal 1947 è sede della Presidenza della Regione Sicilia. Del palazzo fa parte il Parco d'Orleans.

Il Palazzo fu costruito, su due elevazioni, nel 1775 dal principe Monroy. Successivamente, dal 1784 al 1806, venne acquistato dal mercante Don Antonio Oliveri, il quale operò un profondo ampliamento e soprattutto la sopraelevazione del terzo piano.

Nel XIX secolo, con contratto di locazione verbale, fu la residenza del duca Luigi Filippo d’Orleans che nel 1815, l’anno in cui prese in sposa Maria Amalia di Borbone (la figlia del re delle Due Sicilie Ferdinando I), lo acquistò.

Da questo momento in poi, sotto i Borbone-Orleans, l’edificio venne restaurato ed ampliato considerevolmente tanto da raggiungere la grandezza di 63 ettari.

Dopo alcune donazioni ereditarie, l’ultima esponente della famiglia Borbone – Orleans a risiedervi fu dal 1926 Maria Amalia d’Orleans, regina del Portogallo. Nel 1940 l’edificio venne, infatti, requisito dal governo italiano e successivamente acquistato nel 1955 dalla Regione siciliana. 

Il Palazzo d'Orleans è raggiungibile dal B&B Palazzo Reale in un paio di minuti a piedi, attraversando Corso Calatafimi e Piazza Indipendenza.